RadicalisatiOFF

Spegni l’odio in città!

Email: radicalisatioff@serenoregis.org

Phone: +39 011532824

WhatsApp: +39 3755283076

Progetto finanziato dal programma Erasmus + dell’Unione Europea nella Call 2018 3 KA3 – Support for policy reform

ERASMUS-logo-.jpg

Con il patrocinio di 

Le pagine del sito
Visualizzazioni del sito

CC BY NC SA 4.0 2019 |  Progetto RadicalisatiOFF |  Utilizzo dei contenuti  |  Privacy Policy

Collaborano con noi

Con noi

Scopri le associazioni e gli enti che collaborano con RadicalisatiOFF:

 

ENGIM PIEMONTE INTERNAZIONALE

L'ENGIM Internazionale è la sezione dell'ENGIM che realizza azioni di sostegno e progetti di cooperazione nel Paesi in via di sviluppo.

Nasce nel 1990 con l'intenzione di sostenere le iniziative di solidarietà avviate dalla Congregazione di San Giuseppe nei paesi del terzo mondo. Obiettivo, mettere a frutto le competenze maturate in Italia, soprattutto nel campo della formazione professionale, privilegiando la cura e l'educazione integrale dei giovani, attraverso attività scolastiche e formative, di aggregazione sociale, di accompagnamento e inserimento lavorativo.

All'estero, come ONG (Organizzazione Non Governativa), l'ENGIM è presente in 16 Paesi, in Europa, Africa, Asia e America Latina. Realizza attività di: Educazione alla Cittadinanza Globale, mobilità e volontariato internazionale, sostegno a distanza e supporto ai migranti presenti in Italia. Nella sua attività di cooperazione internazionale interviene principalmente nei settori dell’educazione, della formazione professionale, del sostegno all’impresa, dei diritti umani e della sicurezza alimentare.  

RAINBOW FOR AFRICA

Rainbow For Africa (R4A) è un'associazione senza fini di lucro per contribuire allo sviluppo sostenibile dell’Africa. R4A interviene nel settore sanitario al fine di accrescerne la qualità, la specificità e l’accessibilità. Il nostro impegno maggiore consiste nella formazione professionale del personale locale.

 

Le finalità principali di R4A sono:

  • Sostenere lo sviluppo dei sistemi sanitari e la formazione del personale medico, infermieristico ed ostetrico nei Paesi in via di sviluppo.

  • Promuovere la cultura sanitaria e l’accesso alle cure eque e EBM (Evidence Based Medicine) nei Paesi in via di sviluppo.

  • Promuovere progetti basati su evidenze scientifiche e ricerca sul campo promuovendo la produzione scientifica sia del personale sanitario locale che espatriato.

  • Favorire l’innovazione, l’integrazione con l’impresa, la ricerca di soluzioni, materiali e devices utilizzabili nei PVS, a basse risorse e a basso impatto ambientale.

  • Garantire supporto sanitario in caso di emergenze internazionali in contesti di disastro naturale e/o sociale.​ ​ ​​   

 

 

Sezione ANPI "68 Martiri" Grugliasco

La sezione ANPI "68 Martiri" Grugliasco è la sezione dell'Associazione Nazionale Partigiani Italiani attiva nel comune di Grugliasco, impegnata nella diffusione della memoria, dei valori della Guerra di Liberazione e dei principi della Costituzione, nata dalla Resistenza.

Le attività della sezione comprendono: 

  • Affiancare i Partigiani nelle scuole e all’Università per legare la memoria storica ai temi dell’attualità e dell’impegno civile giovanile

  • Raccogliere le testimonianze della Resistenza e della guerra (foto e documenti)

  • Organizzare iniziative e attività educative su cittadinanza, Costituzione e memoria storica 

  • Organizzazione di gite sui sentieri partigiani e week end di formazione 

  • Partecipare con gruppi e delegazioni ad iniziative del Comune di Grugliasco sui temi della cittadinanza attiva.

MAIS – Movimento per l’Autosviluppo, l’Interscambio e la Solidarietà

MAIS è una Ong torinese attiva dal 1990.

 

Promuove la cooperazione tra i popoli e la costruzione di un mondo più giusto e solidale, sostenendo  progetti di autosviluppo, difesa dei diritti umani e contrasto a ogni forma di sfruttamento e di esclusione sociale, in particolar modo di quei settori vulnerabili come i minori, le donne, i piccoli produttori e in generale tutti i soggetti ai quali non vengono riconosciuti libertà e diritti.

MAIS promuove differenti forme di interscambio di esperienze, sia all’interno dei diversi paesi del Sud del mondo in cui opera, sia tra il Nord e il Sud, con lo scopo di favorire l’informazione e la riflessione sulle cause dell’ingiustizia,

dello sfruttamento e della disuguaglianza sociale ed economica.

LEGAMBIENTE

Legambiente è la principale associazione ambientalista non-profit in Italia,

che lavora per la salvaguardia e la valorizzazione delle risorse naturali.

E’ formata da 20 comitati regionali e più di 2000 gruppi locali.

 

Fin dalla sua fondazione nel 1980, segno distintivo di Legambiente è l'ambientalismo scientifico, la volontà cioè di costruire ogni progetto di protezione ambientale su una solida base di dati scientifici. La missione di Legambiente è porre la cultura ambientalista al centro di un nuovo modello di sviluppo e di diffuso benessere.

 

Valori importanti per l'associazione sono il miglioramento della qualità ambientale, la lotta contro tutte le forme di inquinamento, un utilizzo razionale delle risorse naturali, la costruzione di un rapporto più equilibrato tra gli esseri umani e la natura.

SAVE THE CHILDREN

Save the Children, che quest’anno compie 100 anni di attività, oltre ad operare al livello internazionale, porta avanti programmi a tutela dei diritti di bambini e adolescenti che vivono in Italia, realizzando direttamente progetti sul territorio nazionale e promuovendo l’adozione di politiche e norme per la tutela e la protezione dei minori.

 

Negli ultimi anni Save the Children ha concentrato la sua azione in Italia su alcuni temi ritenuti prioritari: dal contrasto alla povertà minorile, e in particolare la povertà educativa, ai programmi per migliorare la qualità della scuola, contrastando la dispersione scolastica e favorendo un’educazione all’uso sicuro di internet e delle tecnologie digitali, dalla protezione dei minori migranti soli che giungono in Italia senza adulti di riferimento e a rischio di sfruttamento, alla protezione dei bambini da ogni forma di violenza - inclusa la violenza in ambito familiare e il contrasto dei fenomeni di bullismo e cyberbullismo.

IL PULMINO VERDE

Il “Pulmino Verde” è una ONLUS nata nell’agosto 2016 a Torino con l’obiettivo di svolgere attività concreta di sensibilizzazione in materia di migrazione. Il punto di partenza del nostro progetto è stato il viaggio al campo profughi di Idomeni nel maggio 2016, dove abbiamo lavorato a stretto contatto con numerose organizzazioni internazionali e associazioni locali. Tornati in Italia, nella nostra Torino, abbiamo deciso di continuare a impegnarci, con determinazione e costanza, all’opera di sensibilizzazione sul fenomeno migratorio, iniziando dal fornire alla cittadinanza un’informazione sull’argomento corretta e scevra da luoghi comuni e stereotipi.

Attualmente, il Pulmino Verde organizza - tra le tante attività - un laboratorio di educazione alla cittadinanza mondiale che viene portato avanti negli istituti superiori di Torino. Il progetto prevede quattro incontri, in cui vengono affrontate le tematiche principali riguardo il fenomeno migratorio: cause e origini, il viaggio verso nord e il percorso di accoglienza in Europa e in Italia.       Il laboratorio è integrato con documentario realizzato nelle classi proprio con la collaborazione degli alunni.

DIACONIA VALDESE

La Commissione Sinodale per la Diaconia (Diaconia Valdese) è un ente ecclesiastico senza scopo di lucro che raccoglie, collega e coordina l'attività sociale e gestisce strutture di assistenza e accoglienza della Chiesa valdese.

Si rivolge a tutte e tutti senza discriminazione di genere, appartenenza, cultura o credo religioso e gestisce i propri servizi ispirandosi a principi di trasparenza, qualità ed efficacia degli interventi, senza alcuna imposizione confessionale.

La Diaconia mette al centro di tutte le sue attività la persona, al fine di rendere i soggetti fragili protagonisti attivi del proprio cambiamento e sviluppo. Inoltre ha un’esperienza consolidata nell’accoglienza ed invio di volontari e promuove scambi giovanili e formazioni per operatori nella formula di incontri interculturali, interreligiosi, intergenerazionali e interetnici.

 

Nello specifico il Servizio Giovani e Territorio della Diaconia, con sede a Villa Olanda, Luserna San Giovanni (TO), attiva sul territorio della Città metropolitana di Torino, attraverso percorsi di progettazione partecipata con enti e amministrazioni locali, agenzie formative, chiese, associazioni e territori, promuove e realizza programmi e attività di educazione non formale rivolti a bambini, adolescenti, giovani e famiglie, rispondendo ai bisogni di 3.000 beneficiari all’anno.

RETRÒSCENA

Retròscena è un’associazione culturale che si propone come catalizzatore nel campo della cultura, dello spettacolo, dell’animazione, della comunicazione e dell’arte in generale.

Nata nel 2015, ha come obiettivo di offrire spazi di partecipazione e realizzazione di progetti culturali e artistici, in particolare per i giovani.

 

L’Associazione promuove il progetto “SulConfine”, che ha l’obiettivo di creare percorsi di incontro e conoscenza di culture/società diverse al fine di rafforzare legami umani e sociali transnazionali. L’impegno di SulConfine non può prescindere dalla novità storica rappresentata dal progetto europeo, al centro della riflessione (critica) sulla costituzione di questa pacifica “società delle società”.

Nell’ambito del progetto, cominciato nel 2016 e che oggi coinvolge 9 membri dell’Associazione, sono stati compiuti numerosi viaggi (in Ucraina e nel Kurdistan turco). Parallelamente si è portato avanti l’impegno di restituire e diffondere sul territorio i percorsi di conoscenza compiuti tramite i viaggi e i momenti di formazione interna, attraverso conferenze, incontri nelle scuole e collaborazioni con altre organizzazioni operanti nel torinese.

EMERGENCY

EMERGENCY è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. EMERGENCY promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. 

Dal 1994 a oggi abbiamo lavorato in 18 Paesi curando 10 milioni di persone. Senza discriminazioni.

In Afghanistan, Iraq, Italia, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sudan offriamo cure gratuite e di alta qualità nei nostri ospedali, posti di primo soccorso, centri sanitari, centri pediatrici, centri per la riabilitazione, centri di maternità, centri di eccellenza, ambulatori, ambulatori mobili

Crediamo che essere curati sia un diritto umano fondamentale e che, come tale, debba essere riconosciuto a ogni individuo.

Perché le cure siano veramente accessibili, devono essere completamente gratuite; perché siano efficaci, devono essere di alta qualità. 

"Vogliamo che i nostri ospedali siano anche belli, "scandalosamente belli": perché la bellezza diventa segno di rispetto verso persone profondamente segnate dalla guerra o dalla malattia e un luogo bello offre le condizioni essenziali per recuperare dignità nella sofferenza".

 

Gino Strada, chirurgo e fondatore di EMERGENCY

RECOGNIZE AND CHANGE 

l progetto europeo «Recognize and Change» è cofinanziato dalla Commissione europea e dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. È coordinato dalla Città di Torino e raggruppa altri 14 partner in nove paesi, sette all’interno della UE (Italia, Bulgaria, Francia, Grecia, Portogallo, Romania, Spagna) e due extraeuropei (Capo Verde e Brasile).

La capacità critica di formarsi un giudizio autonomo circa le grandi tematiche umane e ambientali che stanno cambiando le nostre società è una necessità fondamentale. In tal senso R&C propone un modello formativo destinato alle scuole dei paesi aderenti al progetto: il percorso triennale va dalla scoperta della propria identità al contrasto alla discriminazione, alla lotta alla violenza nei rapporti quotidiani, passando attraverso lo stimolo della creatività, con lo scopo di sviluppare maggior consapevolezza riguardo alla migrazione e alla violenza di genere.

Formando young educators a condurre i workshop nelle scuole, raggiungendo studenti e studentesse, docenti, famiglie e cittadinanza, R&C va oltre e coinvolge amministratori e amministratrici pubblici: nei territori coinvolti ogni ente partner dialoga con un/una rappresentante politico/a di riferimento e stila una raccomandazione, ovvero un invito a lavorare, nei prossimi anni, su snodi aperti emersi dai workshop nelle scuole, in modo da lanciare un ponte che unisca tra loro i giovani d’oggi, in altre parole gli adulti di domani.

LIBERAMENTE_CONSAPEVOLI

LiberamenteConsapevoli è un associazione culturale che promuove la tutela dei diritti umani, civili, sociali e politici attraverso la gestione di attività formative, culturali e artistica.

 

Contatti:

Presidente Ayoub Moussaid: moussaid.iov@gmail.com

Vice presidente Muna Khorzom: muna.khorzom@gmail.com 

CASA DEL LAVORO

Casa del Lavoro attinge allo straordinario potere educativo delle Arti, che utilizza nelle proprie attività come strumenti per l’empowerment della Persona. 

Ha scelto di operare all’interno di luoghi pubblici  in coabitazione con associazioni di volontariato e di promozione culturale per offrire ai suoi utenti un network di persone, organizzazioni e comunità spontanei. 


L’offerta della Casa si moltiplica continuamente. 

Per chi cerca un lavoro è un'occasione per non rimanere solo, per sfruttare nuovi passaparola e per mantenersi attivi grazie ad una miriade di opportunità proposte. 

Casa del Lavoro è un modo di essere Agenzia per il lavoro.

#ITALIANISENZACITTADINANZA - IO SONO ROSA PARKS

Il movimento #ItalianiSenzaCittadinanza è stato fondato nell'ottobre 2016 da giovani di origine straniera cresciuti nelle scuole italiane di diverse città e che ne rappresentano il presente e futuro interculturale. Molti dei suoi membri fanno parte di quel milione di bambini, adolescenti e adulti invisibili che non hanno gli stessi diritti dei loro coetanei, compagni di scuola o di lavoro, amici o parenti, perché non sono considerati ufficialmente italiani. Per tutti loro è molto difficile ottenere il passaporto italiano o lo ricevono dopo un percorso troppo lungo a causa della legge sulla Cittadinanza numero 91/92, ormai inadeguata alle trasformazioni del Paese.

Il movimento ha organizzato le principali iniziative di piazza degli anni 2016 e 2017 per il miglioramento della normativà.

Nel 2018, dopo il tramonto della Riforma della legge sulla Cittadinanza, il movimento rilancia prima con il video #NoiRestiamo e poi con il cortometraggio #IoSonoRosaParks del regista Alessandro Garilli, vincitore del bando MigrArti e selezionato per VPB market screenings Premio MigrArti alla 75ma Mostra Internazionale d’arte cinematografica, La Biennale di Venezia.